Siesmayer Carrée
Località: Francoforte sul Meno

Architektur: schneider+schumacher, Francoforte sul Meno
Progettazione impianto elettrico: Ingenieurbüro Klöffel, Bruchköbel
Esecuzione impianto elettrico: R+S Solutions, Heusenstamm

Nel 1955, Skidmore, Owings & Merill LLP hanno costruito con Otto Apel il consolato generale degli Stati Uniti a Westend, noto quartiere di Francoforte.
Nonostante le normative attuali sull’isolamento termico, acustico e ignifugo, l’aspetto della facciata esterna non doveva subire mutamenti.
Si è pertanto mantenuto in massima misura il carattere architettonico – anche nell’ingresso, dove si è utilizzato il sistema di comunicazione Siedle Steel. La centralina della porta in acciaio inox massiccio, laccata in bianco, è stata studiata, tagliata e montata esattamente come previsto dai progetti degli architetti. Anche le due ville cittadine di Jo Franzke sono state dotate di impianti della serie Siedle- Steel.
Inserimento a pannello Il pannello Steel suddiviso in tre parti e in acciaio inox laccato bianco è stato montato tra due elementi in vetro, incassato a filo lungo tutta l’altezza.
L’edificio con la facciata a sipario, vera innovazione per quell’epoca, è diventato una pietra miliare della modernità classica.
La posizione adiacente alla strada, tuttavia, ha portato nel corso degli anni crescenti dubbi sulla sicurezza da parte delle autorità americane e nel 2005 al trasferimento definitivo del consolato.
L’area rimasta libera è stata trasformata in un moderno complesso di uffici e abitazioni noto come “Siesmayer Carrée”. Accanto alla ricostruzione di due ville cittadine basate su progetti di Jo Franzke, l’intento del progetto consisteva nella rivitalizzazione dell’exedificio consolare, posto sotto tutela, da parte di schneider+schumacher.
Linea di design Siedle Steel
© 2019 S. Siedle & Söhne OHG
TOP